Bradisismo, continua lo sciame sismico: stamane scossa di 2.6
Bradisismo - l'area della Solfatara maggiormente interessata

Bradisismo, continua lo sciame sismico: stamane scossa di 2.6

(CFN) POZZUOLI – Continua da giorni lo sciame sismico che sta interessando i Campi Flegrei ed in particolar modo la zona del centro cittadino di Pozzuoli.
Ancora oggi è stata registrata dalla rete sismica dell’Osservatorio Vesuviano alle 9:09 una scossa di magnitudo 2.6 con ipocentro a circa 2 km in zona Pisciarelli, alle spalle della Solfatara.
La scossa, sotto forma di boato, è stata distintamente avvertita dagli abitanti della zona alta di Pozzuoli ma anche delle circostanti aree di Agnano, Bagnoli, lievemente ad Arco Felice.

Dal Comune di Pozzuoli arrivano rassicurazioni circa il monitoraggio del fenomeno che ha costretto la Protezione Civile Nazionale ad innalzare, già nel 2012, il livello di attenzione da verde a giallo.
Da settembre 2020 ad oggi è aumentata la velocità di innalzamento del suolo da 6 a 10 millimetri al mese. L’innalzamento totale, dal 2011 ad oggi, è di 67,5 cm.
Nella settimana dal 14 al 20 dicembre 2020 nell’area dei Campi Flegrei sono stati registrati 96 eventi sismici: quello di maggiore entità è stato di magnitudo 2.7 il 19 dicembre scorso alle 21:54.

Francesca Bianco, Direttore dell’Osservatorio Vesuviano dell’INGV, ha dichiarato che: “L’attività vulcanica dei Campi Flegrei è costantemente monitorata dalle reti di monitoraggio dell’Osservatorio Vesuviano, in accordo con il Dipartimento della Protezione Civile. I parametri geofisici e geochimici analizzati indicano il perdurare dei trend registrati dei mesi precedenti. Allo stato attuale non si evidenziano elementi tali da suggerire significative evoluzioni del sistema a breve termine, fermo restando che una eventuale variazione dei parametri monitorati (sismologici, geochimici e delle deformazioni del suolo) può comportare una diversa evoluzione degli scenari di pericolosità.”.

Preoccupa , invece, la curiosità delle persone che potrebbero avvicinarsi a soffione di Pisciarelli dal quale fuoriescono grosse quantità di fumi e fanghi ad alta temperatura: il Comune ricorda che è rigorosamente vietato avvicinarsi.
Il COC di Pozzuoli è impegnato a per un costante aggiornamento alla popolazione e sull’evoluzione del fenomeno bradisismico in atto e pronta a fronteggiare qualsiasi eventuale situazione critica.(CFN)