Basket – Società in grande movimento a poche ore dalla chiusura delle iscrizioni ai campionati

Basket – Società in grande movimento a poche ore dalla chiusura delle iscrizioni ai campionati

CFS – NAPOLI Mancano pochissime ore per ultimare le iscrizioni ai campionati nazionali e nemmeno oggi, giorno della scadenza, sono mancati i colpi di scena.

Partiamo dal massimo campionato nazionale dove, dopo i disperati gridi d’allarme della Vanoli Cremona, che sembrava avviata a non iscriversi al campionato, e gli appelli della Virtus Roma alla ricerca di un compratore, entrambe le società hanno formalizzato l’iscrizione alla serie A1. Per quanto riguarda Roma, l’annuncio è arrivato direttamente dal patron Claudio Toti che, viste le trattative in corso per la cessione delle quote di maggioranza, ha provveduto all’iscrizione con la speranza di concludere in tempi brevi il passaggio di proprietà della Virtus cosa che non escluderà necessariamente una sua partecipazione minoritaria.

Visti gli scenari di LBA, sembra sfumata la possibilità per Torino di essere richiamata a partecipare al primo campionato nazionale, la soluzione più probabile per i piemontesi dovrebbe essere quello della serie A2. Qui sembra essere in bilico la posizione della Juve Caserta del neo proprietario Nicola D’Andrea, ma, anche in questo caso, al momento ci sono solo voci di corridoio. Hanno, invece, presentato richiesta di ripescaggio Cento e la Virtus Arechi Salerno determinate a farsi trovare pronte qualora dovessero liberarsi dei posti. Diversa la situazione della neonata Pallacanestro Avellino che sembra sperare nella concessione di una wild card per accedere alla serie A2.

In serie B, invece, hanno deciso di non formalizzare l’iscrizione Palestrina, Lucca e Montecatini, mentre, se fino a ieri tutto sembrava perduto per Palermo, poche ore fa si è aperto un barlume di speranza che potrebbe portare la società del presidente Mantia a continuare il suo percorso in B. Hanno chiesto di essere ripescate Chiusi, Fiorenzuola, Padova e la vicina Forio, l’accoglimento delle richieste sarà deciso dal Consiglio Federale che si terrà in data 6 agosto e il criterio che verrà utilizzato sarà quello della minore distanza dalla società rinunciataria. In serie B sono cambiati anche gli scenari per quanto riguarda le partecipanti con la cessione di parecchi titoli sportivi, quelle ufficializzate al momento sono: Valsesia a Campoformido, Stella Azzurra Roma a Livorno, Capo d’Orlando a Bologna, Valmontone a Rieti, Lecco a Roseto, Corato a Molfetta, Chieti a Taranto, Soresina a Reggio Calabria, Scauri a Catanzaro, Porto Sant’Elpidio a Ragusa. È stato poi chiesto riposizionamento in serie B da parte di Imola ed Agrigento, il tutto verrà ratificato dalla Fip il 6 agosto quando dovrebbero emergere anche notizie circa la composizione dei gironi.(CFS – Martina Costantino)