Puteolana, un uno-due in cinque minuti fa volare i granata: playout più vicini

Puteolana, un uno-due in cinque minuti fa volare i granata: playout più vicini

(CFS) POZZUOLI – Dopo un primo tempo incolore i granata riescono a rimontare nella ripresa grazie ad una doppietta del “marziano” Celiento avvicinando la zona playout.
La Puteolana 1902 era chiamata a reagire alla brutta prova offerta a Francavilla. I granata, sempre orfani degli squalificati Armeno e Cigliano, sono obbligati a far sua la posta in palio per uscire dalle sabbie mobili della classifica.

Nella prima frazione però sono gli ospiti ad essere più propositivi e con Gjonaj al 13’ vanno vicini alla rete grazie ad una indecisione di Zingaro. I flegrei rispondono tre minuti dopo con Guarracino che non sfrutta un assist di Lauria ma spara malamente al lato da buona posizione. A centrocampo la Puteolana soffre l’assenza di Cigliano ed è poco geometrica e si affida ai soliti lanci di Riccio dalla difesa ma Guarracino , apparso non in buone condizioni, è facile preda dei centrali pugliesi. Celiento, che sarà il mattatore della gara, va vicino al goal al 26’ ma viene ipnotizzato dal portiere greco Pagkratis in uscita. Al 31’ l’occasione piu’ ghiotta per i pugliesi con l’argentino Abayan che da buona posizione in area spara al lato a portiere battuto.

La ripresa inizia ancora con il Gravina che imposta il gioco e va meritatamente in vantaggio al 50’ con De Feo che devia sotto rete una bella azione personale di Gjoanj. La puteolana accusa il colpo ed i pugliesi sfiorano il raddoppio con un tiro da fuori area di Gjoanj deviato in corner. Mister Ciaremella cerca di cambiare l’inerzia della gara con i cambi. Proprio l’innesto di Bellante, Ragosta Festa e con lo spostamento di Celiento a falso nueve al posto di uno spento Guarracino , la Puteolana fa sua la gara in 5’. Al 74’ grazie ad un gol di testa sotto misura di Celiento in seguito ad un cross di Massa ed al 79’ alla trasformazione di un penalty sempre da parte del solito Celiento per un fallo su Bellante lanciato a rete. La gara si fa rovente negli minuti finali ma a parte qualche mischia nell’area flegrea i granata riescono a portare in porto questa gara indispensabile per il proseguo della stagione.

Nel dopo gara mister Ciaramella ha dichiarato: “Contro il Gravina abbiamo vinto con il cuore nel giorno in cui non abbiamo giocato la miglior partita perché ancora condizionati dalla classifica e dal brutto stop in settimana con il Francavilla. Il Conte con le sei gare da giocare in casa sulle 11 totali dovrà essere il nostro fortino per cercare di arrivare alla tanto agognata salvezza.”.(CFS – L.P.)

Puteolana 1902: Romano (‘02); Zingaro (’00), Massa (’01), Catinali, Granata (’00), Riccio, Ruggiero, Fontanarosa , Guarracino, Lauria, Celiento. A disp. De Lucia (’99), Gentile (’00), Delle Curti (’02), Festa (’99), Corcione (’02), Dublino (’01), Bellante, Ragosta, Romeo (’01)
All. Ciaramella

Gravina: Pagkratis (’01), Bisconti (’02), Dentamaro (’99), De Gol, Perez, Toksic, De Feo, Agresta, Abayan, Gjoanj, Cianci (’00). A disp. Martellone (’01), Ben Khalek (’02), Angelini (’01), Gilli, Chiavazzo, Messori (’00), Gjini (’02), Trentinella, Dabbabbo (’02).
All. Gaburro.

Arbitro: Menozzi di Treviso
Angoli: 0-7 per il Gravina
Ammoniti: Catinali (P), Granata (P), Fontanarosa (P), De Feo (G)
Marcatori: 50’ De Feo (G), 74’ Celiento (P), 79’ Celiento rigore (P).