Basket – Sulla carta un derby perso per la Virtus Pozzuoli, ma in campo una grande vittoria

Basket – Sulla carta un derby perso per la Virtus Pozzuoli, ma in campo una grande vittoria

(CFS) POZZUOLI Nonostante le tante difficoltà avute in settimana a causa della positività di alcuni atleti al Covid, la Virtus Pozzuoli, contro la Scandone Avellino, è scesa in campo pronta a lottare e lo ha fatto fino all’ultimo secondo. Onore ai tanti ragazzi che sono accorsi in aiuto di una squadra dimezzata e che hanno dimostrato gran carattere.

Il derby si è deciso negli ultimi secondi della gara dopo una partita condotta sempre punto a punto. Pozzuoli parte forte con Balic che si è messo subito in evidenza con una tripla che, dopo un minuto di gioco, porta i flegrei a +6. Dopo un breve avvicinamento della Scandone  è ancora una sua tripla a riportare la Virtus al largo, fino al +10 a 3’32’’ firmato Gaye. Pozzuoli è in vantaggio per ben 5 minuti, ma gli irpini si avvicinano a poco a poco fino alla parità a 8’48’’. Al termine del primo quarto il punteggio segna 22-23 in favore di Avellino. Più bilanciato il secondo periodo che non vede mai la Virtus andare oltre il +4 ed è sempre Balic a farla da padrone. Si va all’intervallo lungo 43-41. Alla ripresa Pozzuoli spinge in avanti nonostante un uomo in meno, infatti, Kushchev ha giocato meno di metà partita a causa di un problema muscolare. Al 21’ il vantaggio flegreo è di +6 grazie al fallo subito da Birra che non sbaglia i due tiri liberi. La Scandone risponde con Ani, ma Gaye mette a segno la tripla che permette di mantenere stabile il vantaggio, poi Marzaioli alza il tono della gara e realizza da tre, subisce fallo, non sbaglia il tiro aggiuntivo ed è 50- 50 al 22’. È ancora lui a portare in vantaggio i lupi, ma per le aquile Balic riporta la situazione in parità. La partita continua ad avere un andamento bilanciato, al 30’ è +6 per Pozzuoli con il punteggio di 69-63. La vittoria della Scandone Avellino si costruisce nell’ultimo periodo che vede un parziale di 9-19, il vantaggio di Pozzuoli si mantiene fino al 32’, poi Avellino scalda la mano e si porta in parità al 35’, continuando ad avanzare fino ad avere 5 lunghezze di vantaggio. Balic prende in mano la situazione e al 37’ la Virtus è a -1, per i bianco verdi, però, Ani non perdona e dopo due tiri liberi realizzati permette alla Scandone di portare a casa la gara 78-82. (CFS – Martina Costantino)

Virtus Pozzuoli: Kushchev 4; Balic 37; Bordi 10; Gaye 11; Birra 13; De Salsi n.e.; Morvillo 0; Rizzo 0; Spinelli 0; Scalera 0; Iaccarino 3. All: Gentile

Scandone Avellino: Marzaioli 15; Riccio 2; Sousa 9; Costa 3; Mazzarese 0; Monina 16; Mraovic n.e.; Scainguetta n.e.; Marra 10; Galipò 6; Genovese n.e.; Ani 21. All: De Gennaro

Arbitri: Roberti Eugenio e Marcelli Leonardo di Roma